La Psicologia

La Psicologia

Scienza che studia i processi psichici, coscienti e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici (emozioni, motivazioni, personalità ecc…).

L’oggetto di studio principale di questa disciplina è l’individuo e, in particolare, le sue manifestazioni psichiche e comportamentali, riferendo queste ultime ai processi cognitivi e alle dinamiche emozionali.

ANALISI TRANSAZIONALE 

L’analisi Transazionale, fondata da Eric Berne, è una teoria sia psicologica che sociale, caratterizzata da un contratto bilaterale di crescita e cambiamento. Come sistema di psicoterapia viene utilizzata nel trattamento di disturbi psicologici di ogni tipo, essendo un metodo di psicoterapia individuale, di coppia e di gruppo. 

EMDR 

L’EMDR è un metodo psicoterapico strutturato che facilita il trattamento di diverse psicopatologie e problemi legati sia ad eventi traumatici, che a esperienze più comuni ma emotivamente stressanti. 

E’ un approccio psicoterapico, scientificamente comprovato efficace nel trattamento di numerose psicopatologie inclusi la depressione, l’ansia, le fobie, il lutto acuto, i sintomi somatici e le dipendenze. La terapia EMDR ha come base teorica il modello AIP (Adaptive Information Processing) che affronta i ricordi non elaborati che possono dare origine a molte disfunzioni. Numerosi studi neurofisiologici hanno documentato i rapidi effetti post- trattamento EMDR. 

QUANDO CHIEDERE UNA CONSULENZA

La motivazione alla base di una domanda di intervento psicologico-clinico si può rintracciare in una crisi di decisionalità. Ovvero quando ci si sente in difficoltà rispetto ad una decisione da prendere, rispetto alle relazioni familiari ed interpersonali in genere. Tale difficoltà può, anche se non necessariamente, accompagnarsi a una condizione di sofferenza o, comunque, di insoddisfazione.

Altre sono richieste di consulenza intorno a tematiche quali gravidanza, aborto, adolescenza, sessualità, o intorno alle problematiche poste dalle dipendenze (uso e abuso di sostanze, gioco d’azzardo, videogiochi etc) o, infine, a quelle proprie delle malattie terminali. 

Chi avverte disagio emotivo, disturbi d’ansia e dell’umore, problemi nel comportamento in generale, disturbi della sfera intima, o chi sia in difficoltà in passaggi del ciclo vitale, ad esempio nell’educazione di bambini e adolescenti, l’elaborazione di un lutto, ecc..

QUALI STRUMENTI UTILIZZA

Lo strumento utilizzato è il colloquio.

Il colloquio clinico è una tecnica di osservazione e di studio del comportamento umano che ha lo scopo di comprendere la difficoltà attraverso l’ascolto empatico. Si focalizza un obiettivo desiderato per il raggiungimento del benessere.